Tiziana Ferrario ospite al caffè letterario della Mondadori di Nola.

Domani, venerdì 26 Maggio alle ore 18, presso la Mondadori Nola di piazza Marconi, la nota giornalista e conduttrice televisiva Tiziana Ferrario, presenterà il suo romanzo “La bambina di Odessa”. Ferrario è stata uno dei volti più noti del Tg1, avendone condotto per lungo tempo le principali edizioni. Inviata di politica estera ha documentato crisi umanitarie, tra le altre: Afghanistan, Iraq, Africa. Nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana nel 2003 dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, per il suo impegno civile come giornalista inviata in zone di guerra.

La sua carriera come autrice, nasce nel 2006 con il suo primo libro intitolato “Il vento di Kabul”. Con il suo ultimo romanzo, invece, ci narrerà la storia di Lydia Buticchi Franceschi. Nata a Odessa (Ucraina) nel 1923 da Amedeo, comunista fuggito dall’Italia per non finire nelle carceri fasciste, e Lidia, italorussa.

Tornata in Italia col padre e rimasta orfana a dodici anni, dopo che questi è ucciso dal cognato in camicia nera, cresce in solitudine e partecipa alla Resistenza come staffetta partigiana, diventa insegnante e poi madre di due figli, fino al giorno che segnerà la seconda metà della sua esistenza. Il 23 gennaio del 1973, durante una manifestazione all’esterno della Bocconi, suo figlio Roberto, ventenne e tra i leader del movimento studentesco milanese, è colpito a morte alla nuca da un proiettile sparato dalle file della polizia.

Per ricostruire l’accaduto e chiarire le responsabilità delle forze dell’ordine, Lydia inizia una battaglia che durerà oltre vent’anni. Lo Stato – incapace di identificare i colpevoli – si assumerà l’intera responsabilità risarcendo la famiglia che devolverà tutto alla Fondazione Roberto Franceschi, costituita nel 1996 in memoria del giovane ucciso. Lydia si è spenta a Milano il 29 luglio 2021.

 I proventi della vendita di questo libro saranno destinati alla Fondazione Roberto Franceschi Onlus.

Modera l’incontro la direttrice della Mondadori di Nola, Autilia Napolitano, che con il suo incessante lavoro per la cultura, sta contribuendo a far diventare Nola ed i comuni limitrofi, centri attrattivi dal punto di vista culturale, con importanti appuntamenti e confronti, alla presenza di autori ed autrici di rilievo nazionale.

1 commento su “Tiziana Ferrario ospite al caffè letterario della Mondadori di Nola.”

  1. Giuditta leggo e rileggo il tuo bellissimo pensiero condiviso, quanta verità, quanti pensieri per tutti , ci devi nascere se si nasce così nel far del bene è una grande dote e chi la possiede è un bene
    Come dico sempre io dopo il verbo Amare il verbo Aiutare è stupendo e viaggiano bene insieme. Grazie Giuditta Carrella queste tue parole penetrano e rispecchiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *