Notte di stelle

Il sacco è pieno

di giochini, cioccolatini e caramelle per i bimbi buoni…

Ci sono però anche i carboni

per i bimbi più burloni.

Aggiusto lo scialle prima di prendere il volo.

La scopa sfreccia tra i comignoli neri,

che, ogni anno però, son sempre di meno…

Sono ormai una Befana moderna,

nonostante l’argento tra i capelli,

e le ossa arrugginite,

mi intrufolo ovunque nei tubi delle stufe stecchite!

Mangio volentieri i biscotti nel piattino

lasciati dal bambino,

mi ristoro col latte caldo nel bicchiere…

Riempio in fretta le calze di mille colori,

con tante cose buone.

Riparto verso casa,

con la mia vecchia scopa amica,

chiedendo alle stelle di esaudire ancora sempre il mio vecchio desiderio:

“possano i grandi cullare nel cuore il bambino che sono stati, affinché possano ancora e sempre insegnare ai piccoli che la bellezza della vita è fatta anche di magia”…

Come questa magica notte, costellata di stelle…

Dove senza tempo e senza età, una vecchina, mai stanca, lascia, nelle calze, polvere di stelle e speranze….

X

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *