Teresa Castaldo

“Noi siamo dei grembi con due gambe.”

Recensione: “Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood. “Noi siamo dei grembi con due gambe, nient’altro: sacri recipienti, calici ambulanti”. Ad essere cose, involucri disumanizzati e non più persone, vengono ridotte le donne fertili nel famoso romanzo distopico “Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood. Ambientato in un regime totalitario e teocratico, nello stato immaginario di Gilead, …

“Noi siamo dei grembi con due gambe.” Leggi altro »

“Un filo di seta luminoso nel carcere di Pozzuoli.”

L’esperienza della scrittrice Maria Rosaria Selo. In via Pergolesi, 140, a Pozzuoli, vivono donne che hanno perso la libertà. Trascorrono le loro giornate tra le mura e le sbarre di una casa circondariale che, un tempo, fu manicomio criminale femminile. Un luogo di sofferenza e di solitudine che, però, affaccia su un mare bellissimo, che …

“Un filo di seta luminoso nel carcere di Pozzuoli.” Leggi altro »

“Scopritrice di poesie”.

Lo scorso ottobre, al Centro Manoscritti dell’Università di Pavia, Ida Duretto, professoressa di letteratura italiana all’Università di Kyoto, ha scoperto una poesia inedita di Eugenio Montale, ambientata in un nuovo paesaggio: non più quello ligure, che ha ispirato il poeta in “Ossi di seppia”, ma quello campano della costiera amalfitana. Immagino Ida Duretto immersa nelle …

“Scopritrice di poesie”. Leggi altro »