Air Head, il primo cortometraggio di OpenAI

Si intitola Air Head il primo cortometraggio, interamente realizzato con Sora, il sistema text-to-video di OpenAI basato su intelligenza artificiale per generare video ultra-realistici a partire da input testuali. L’uso dell’AI nella produzione di film potrebbe ridisegnare il settore cinematografico abbattendo costi di produzione ma a prezzo del taglio di diversi posti di lavoro. Soltanto in California l’industria dei film dà lavoro a circa un milione di persone. I timori che al momento interessano attori “minori” potrebbero interessare nel prossimo futuro anche altre figure professionali, quando l’AI commetterà errori prossimi allo zero: sceneggiatori, macchinisti, costumisti, tecnici del suono, assistenti vari di regia, e così via. La questione delle intelligenze generative è ormai di interesse pubblico o dovrebbe esserlo, dato che l’intelligenza artificiale potrebbe riscrivere e ristrutturare il mondo del lavoro e non solo in ambito cinematografico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *